Giovedì, 31 Gennaio 2013 00:00

Maggio è all'insegna del Palio storico

Articolo tratto da: La Nuova Ferrara del 31/01/2013  ed. Nazionale  p. 32  

Il corteo, le sfide nei giochi delle bandiere e nelle gare del 26 in piazza Ariostea animano la vita nelle contrade

La Mille Miglia anche nel 2013 farà tappa a Ferrara. Gli equipaggi della storica manifestazione che si svolgerà dal 16 al 19 maggio arrivano a Ferrara nella serata di giovedì 16 maggio e ripartiranno la mattina di venerdì 17 maggio, diretti a Ravenna. ÈIl tracciato della prossima edizione, come tutto ciò che riguarda la Freccia Rossa sarà un mix di tradizione e modernità: il richiamo al passato risiede nel desiderio da parte dell'organizzazione di rendere omaggio a Giannino Marzotto con l'inserimento di tracciati storici che lo hanno visto trionfare nel '50 e nel '53, ma anche in un forte radicamento nel presente con il passaggio, a forte valenza simbolica e con l'augurio di un futuro meno drammatico nelle zone che furono colpite dal terremoto proprio nelle notte fra il 19 e il 20 maggio 2012, poche ore dopo l'arrivo della Mille Miglia. Per maggiori informazioni sull'evento è a disposizione il sito internet www.1000migliaferrara.it.Dal 4 al 26 maggio 2013. Sono queste le date di riferimento per l'edizione di quest'anno del Palio di Ferrara. Un capitolo immortale della storia, un passato che riaffiora. Ieri come oggi e come domani, il Palio di Ferrara è il cuore pulsante dell'anima medievale e rinascimentale della città, uno specchio in cui Ferrara si riflette ogni anno celebrando il Palio indetto per festeggiare l'incoronazione di Borso d'Este. Per tutto il mese di maggio a Ferrara si svolgono manifestazioni storiche che riprendono usi e tradizioni radicate nella seconda metà del Quattrocento. La prima cerimonia si svolge nella Cattedrale il primo sabato del mese di maggio: è la benedizione dei Palii ed Offerta Dei Ceri. I quattro Palii (San Romano per la Corsa dei Putti; San Paolo per la Corsa delle Putte, San Maurelio per la Corsa delle Asine e San Giorgio per la Corsa dei Cavalli), vengono benedetti dall'arcivescovo dell'arcidiocesi di Ferrara e Comacchio. Nel Duomo a partire dalle 21 si riuniscono, precedute dalla corte ducale, le otto contrade che provengono dalle loro sedi sfilando in imponenti cortei formati da musici, sbandieratori, dame, cavalieri, paggi ed armigeri. La prima domenica del mese di maggio in Piazza Municipale, nel corso dell'intera giornata, è la volta dei "Giochi Giovanili delle Bandiere Estensi", i giovanissimi Sbandieratori delle otto Contrade, divisi per fasce d'età, si contendono i prestigiosi titoli in Palio. La prima fascia vede impegnati ragazzi da 8 a 11 anni. La seconda fascia ragazzi da 12 a 13 anni, la terza fascia ragazzi di 14 e 15 anni. Le specialità in gara sono: Singolo Tradizionale, Coppia Tradizionale, Piccola Squadra, Grande Squadra e le Gare Musici di Piccola e Grande Squadra. La terza manifestazione si svolge nella settimana successiva, il terzo week-end del mese di maggio. Il sabato sera e la domenica pomeriggio, nella piazza Municipale - già Cortile Ducale - è la volta delle "Gare delle Bandiere Estensi". Sbandieratori e musici, si confrontano in una sana competizione, per le quali Ferrara detiene il maggior numero di titoli nazionale. Il penultimo sabato del mese, in notturna, un maestoso corteo storico formato dalla Corte Ducale e dalle otto contrade - con più di millecinquecento figuranti in riproduzioni fedeli dei costumi, delle armi e delle attrezzature della seconda metà del 1400 - percorre in una prestigiosa camminata, storica l'asse viario principale della città. In Piazza Castello è la volta della grandiosa cerimonia dell'Iscrizione delle Contrade alle Corse al Palio. Infine l'appuntamento dell'ultima domenica di maggio nella piazza Ariostea, dove si disputano le quattro tradizionali corse al palio di Ferrara: la corsa dei putti per il palio rosso di San Romano, la corsa delle putte per il palio verde di San Paolo, la corsa delle asine per il palio bianco di San Maurelio, la corsa dei cavalli per palio giallo di San Giorgio. I drappi di stoffa (palii) dati in premio ai vincitori di ciascuna corsa sono dipinti da famosi artisti. Per maggiori informazioni www.paliodiferrara.it.

Informazioni aggiuntive

Letto 1103 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 Febbraio 2013 19:34