Giovedì, 10 Gennaio 2013 00:00

Ferrara come 500 anni fa

Articolo tratto da: Estense.com del 10/01/2013    

10 gennaio 2013 Banchetto in chiave rinascimentale: il cantiere Pro Loco Mercatini di antiquariato, una manifestazione florovivaistica da organizzare in maggio, a settembre la fiera dell'editoria locale. Sono tanti i progetti messi in cantiere dall'associazione Pro Loco Ferrara, che ieri sera ha aperto le porte del proprio consiglio all'interno della nuova sede di corso Porta Reno. "Da quando abbiamo inaugurato questo spazio, il 29 dicembre, sono state circa settanta le persone che ogni giorno sono entrate a chiederci consigli e informazioni sulla città", raccontano con soddisfazione gli associati prima di passare all'ordine del giorno. La manifestazione più vicina, per la quale è in atto un grande dispendio di forze e risorse, si terrà dal 7 al 9 febbraio: si tratta del Carnevale Rinascimentale. Ad essa parteciperanno, coordinate dall'amministrazione comunale, tantissime realtà imprenditoriali e culturali cittadine. "All'interno del programma collettivo proporremo a turisti e ferraresi due appuntamenti molto particolari - ha spiegato il presidente dell'associazione, Alessandro Gulinati -. Nel pomeriggio di martedì 7 allestiremo all'interno di Palazzo Pendaglia una festa pensata principalmente per le famiglie e i bambini, con tanti giochi, dolci tipici della tradizione carnevalesca e animazione. Nella serata di giovedì 9 invece una grande cena in costume, che si terrà presso Palazzo Roverella, sede del Circolo dei negozianti". Lo chef che per l'occasione si impegnerà ai fornelli è ancora top secret, si sa però che il menù sarà di ispirazione rinascimentale e completamente ferrarese. Verranno utilizzati prodotti tipici del territorio come il riso di Jolanda di Savoia, l'aglio di Voghiera, ingredienti classici come la zucca, le mele e le pere. Non mancherà il trionfo di pasticcio, fornito dalla ditta Beccati, già cardine della precedente edizione del Carnevale. Tutte le portate contribuiranno all'allestimento scenografico della serata. "Vogliamo seguire l'esempio di Francois Vatel, ripercorrere gli antichi fasti del banchetto" ha commentato la vicepresidente di Pro Loco, Susanna Tartari. Il costume d'epoca non sarà obbligatorio, ma vivamente consigliato per creare la giusta atmosfera, e l'associazione metterà a disposizione degli ospiti un servizio di noleggio. Alla serata inoltre parteciperanno numerose compagnie teatrali, chiamate a Ferrara da tutta Italia, che si impegneranno in spettacoli, giochi e danze. Il contributo da versare per partecipare alla festa di martedì sarà di 25 euro per gli adulti, 10 euro per i bambini; per la cena di giovedì sera invece sarà di 65 euro a persona. Il noleggio dell'abito e del copricapo rinascimentale sarà a disposizione al costo di 30 euro. "Particolari sconti saranno previsti per i tesserati Pro Loco, che in Italia sono oltre 400mila, e per chi vorrà partecipare ad entrambi gli eventi" ha precisato Susanna Tartari. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 3402833970.

Informazioni aggiuntive

Letto 1036 volte Ultima modifica il Venerdì, 08 Febbraio 2013 19:46