Domenica, 17 Febbraio 2013 00:00

Palio, S. Benedetto conferma l'accoppiata vincente

Articolo tratto da: La Nuova Ferrara del 17/02/2013  ed. Nazionale  p. 16  

Il Rione San Benedetto anticipa di nuovo tutti e annuncia il nome del fantino e del cavallo che correranno a maggio il Palio. Si tratta della stessa accoppiata che nella scorsa edizione trionfò per i colori biancoazzurri della contrada del Diamante, riconfermati in base alla buona regola secondo la quale "squadra che vince non si cambia". Per "Sanbe" , dunque, si ripresenterà Andrea Chessa detto "Nappa II" con lo splendido Bonantonio da Clodia, un cavallo dotato di grande potenza e velocità. San Benedetto ha colto l'occasione della cena dei 100 giorni (di distanza dal Palio), tenutasi ieri presso la sede della contrada in corso Biagio Rossetti alla presenza dello stesso fantino, per svelare la propria scelta e dare un segnale agli avversari, mettendo in bella mostra lo "zuccotto" (il casco che porta in testa il fantino) che la scuderia Santo Stefano, proprietaria di Bonantonio da Clodia, ha donato al Rione per la vittoria. «Con Chessa e Bonantonio - ha detto il presidente della contrada, Lorenzo Linoso - ci presentiamo candidandoci ancora una volta, in modo prepotente, alla vittoria, ben sapendo che quest'anno sarà più difficile visto che almeno altre tre contrade si presentano con fantini e cavalli che daranno filo da torcere». Il riferimento, come spiegato dallo stesso Linoso, è a Simone Mereu detto "Deciso" con il cavallo Narcisco , scelti da San Luca, ad Alessio Migheli detto "Girolamo" che correrà per San Giacomo e, secondo gli ultimi 'rumors', a Francesco Caria detto "Tremendo" che dovrebbe vestire la casacca di San Giovanni. San Benedetto si prepara inoltre alle manifestazioni per il patrono del Rione: 10 marzo arco storico, 16 marzo Memorial Natalino Accorsi (sbandieratori), 17 marzo Memorial Bruno Carrieri. Le Contrade scaldano già i motori, dunque, in vista delle manifestazioni di maggio del Palio, che quest'anno sembra vivere qualche incertezza sulla collocazione del Giuramento, che da tempo si svolge in piazza Castello. Una parziale rassicurazione è arrivata dal neo presidente dell'Ente Palio Giambaldo Perugini: «Le difficoltà sono solo economiche e gestionali, ma cercheremo di mantenere tutte le tre piazze in cui tradizionalmente si tengono le nostre manifestazioni. Sacrificarne una è l'ultima cosa che vorremmo fare». Mauro Alvoni

Informazioni aggiuntive

Letto 944 volte Ultima modifica il Lunedì, 18 Febbraio 2013 09:00