Venerdì, 16 Giugno 2017 20:17

Inaugurazione Arrosticini nel Chiostro

Questa sera, presso il Chiostro Piccolo della Chiesa di San Paolo, in Via Boccalerie 19 si è ufficialmente aperta la quarta edizione dell'atteso evento Arrosticini nel Chiostro

Con il taglio del nastro da parte dell'Assessore Aldo Modenesi, alla presenza del presidente dell'Ente Palio Stefano Di Brindisi, del Vicepresidente Romano Marzola, del Consigliere regionale Marcella Zappaterra, del presidente del Consiglio comunale Girolamo Calò, dell'Agente generale di Generali Italia - Via Baluardi Giancarlo Bechicchi e dei presidenti delle Contrade del Palio di Ferrara, si è voluto ufficializzare un momento importante che vede impegnati tutti i ragazzi del Rione bianco-nero per i prossimi 4 fine settimana nella preparazione, nella gestione e conduzione di questo ormai affermato evento enogastronomico.

Magari, per chi si siede a tavola, non è subito evidente ma l'impegno è grande e l'attenzione da parte degli addetti di sala e cucina è continua. Non viene demandato nulla all'esterno e per garantire che tutto sia come desiderato, i ragazzi fanno tutto in prima persona, a partire da chi si occupa della logistica e degli approvvigionamenti. Tutto questo per cercare di portare sulla tavola un prodotto di qualità a prezzi contenuti.

Sabato, 10 Giugno 2017 08:49

Gli Estensi a Consandolo

Villa Salvatori, in località Consandolo, frazione del comune di Argenta (FE), arrivano tre giorni di rievocazione storica, 9-10-11 Giugno, dedicati al Marchese Niccolo III d'Este - 3° Edizione de "Gli Estensi a Consandolo".

Più che per le imprese belliche e politiche, Niccolò è ricordato per la sua intensa attività amorosa. Fra il popolo era diffuso il detto: "Di qua e di là del Po' son tutti figli di Niccolò".

Il suo matrimonio con la giovanissima e bellissima Parisina Malatesta è legato ad una delle vicende più cruente della storia degli Estensi, che ha ispirato nella letteratura. Legata al suo nome è la Delizia Estense di Consandolo, importantissima opera che ha portato al paese prestigio e ricchezza.

Questo weekend è dedicato alla rievocazione di Niccolo III d'Este in quel contesto storico.

PROGRAMMA

Sabato 10 Giugno

Ore 18:00: Sfilata del Corteo storici dell Associazione Culturale Palio Portuense e della Contrada San Paolo di Ferrara, benedizione del Parroco ed inaugurazione della festa. Saranno presenti i gruppi armati, danza, focolieri, sbandieratori, musici, la Corte Estense, il duca Niccolò III e la prima moglie Gigliola da Carrara. Presentazione dell'oggetto della festa: Il Marchese Niccolò III d'Este.

Ore 19:00: Apertura del mercato medievale, della Locanda del "Buon gustaio", dell'hostaria "Doppio Malto", del parco giochi e del tiro con l'arco.

Ore 20:00: Cena alla locanda del "Buon gustaio" con degustazione di ottimi piatti tipici.

Ore 20:30: Presentazione del Palio e dei vessilli dei cinque borghi di Consandolo che parteciperanno ai giochi. Descrizione dei giochi del Palio.

Ore 21:30: Balli rinascimentali, a cura del gruppo danze della Contrada di San Paolo di Ferrara

Ore 22:15: Esibizione di mangiafuoco ed armati della Contrada di San Paolo di Ferrara.

Ore 23:00: Tombola rinascimentale

 

Domenica 11 Giugno

Ore 12:00: Apertura del mercato medievale, della Locanda del "Buon gustaio", dell'hostaria "Doppio Malto", del parco giochi e del tiro con l'arco.

Ore 15:00: Presentazione dei vessilli dei cinque borghi di Consandolo e PALIO DEI BORGHI di Consandolo.

Ore 17:30: Rappresenazione teatrale "... fen pur stal Palaz", parodia sulla costruzione della Delizia Estense di Consandolo, interpretato dal Gruppo Attività Teatrali e con la collaborazione dell'Associazione Ricerche Storiche di Consandolo.

Ore 18:00: Grande sfilata dell'Associazione Culturale Palio Portuense, inizio della festa per l'inaugurazione della Delizia di Consandolo. Saranno presenti armigeri, sbandieratori, musici, la Corte Estense, il duca Niccolò III e la terza moglie Ricciarda di Saluzzo.

Ore 19:15: Esibizione degli Sbandieratori della Contrada di San Paolo di Ferrara.

Ore 21:00: Rappresentazione teatrale "Il segreto del Marchese"interpretato dal gruppo teatrale Compagnia "La Vipera" della Contrada di San Paolo di Ferrara

Ore 22:30: Estrazione lotteria

Ore 23:00: Sfilata conclusiva della festa con il Corteo del Palio di Portomaggiore, accompagnato da musici ed artisti vari.

Per il programma dettagliato e per ulteriori informazioni sull'evento scaricate il file in allegato

Siamo lieti di annunciare che in data odierna si è concluso l'iter amministrativo della direzione F.I.SB., che ha consentito ufficialmente l'iscrizione singola della Contrada Rione San Paolo alla Federazione Italiana Sbandieratori e il tesseramento dei propri atleta sotto l'insegna bianco-nera dell'Aquila sulla Rota.

San Paolo, VIVA!!

CLICCA SULL'IMMAGINE PER IL LINK AL SITO DELLA FEDERAZIONE:

Mercoledì, 18 Gennaio 2017 08:07

Il segreto del Marchese alla Sala Estense

Inserito nel programma de Il Paese di Babbo Natale, lo spettacolo, che non è potuto andare in scena il 16 dicembre per cause tecniche, viene presentato ufficialmente.

La Compagnia teatrale "La Vipera", facente parte della Contrada Rione San Paolo, porta in scena martedì 24 gennaio alle ore 21:15 una nuova commedia intitolata “Il Segreto del Marchese". La rappresentazione in atto unico e testo originale della scrittrice Giulia Tiozzo vedrà inoltre la partecipazione del gruppo "Armonie di Danza". Il testo presenterà un impianto narrativo molto diverso dalle precedenti rappresentazioni. Lo svolgimento sarà infatti caratterizzato da continue sorprese nelle quali il vero protagonista sarà il pubblico in sala. L'intento dell'autrice è quello di astrarre lo spettatore su piani immaginari completamente diversi, fino a condurlo a un inaspettato e inedito finale. Il pubblico, in un contesto assolutamente divertente, sarà guidato verso una doppia veste di osservatore e parte stessa dello spettacolo. Oltre al già citato finale a sorpresa non mancherà una morale introspettiva e allegorica che ci costringerà a riflettere sulle "maschere" che ciascuno di noi indossa ogni giorno.

Una commedia nella commedia che si preannuncia coinvolgente e frizzante, molto distante dalle narrazioni lineari tipiche della consueta prosa teatrale. Oltre al già collaudato cast della Compagnia della Vipera costituito dagli attori Cristian Campi, Susanna Benini, Giulia Tiozzo, Sergio Montanari, Massimo Brescanzin, Pier Francesco Perazzolo e Massimo Bellati (già autori di precedenti commedie), "ll segreto del Marchese" vedrà il debutto dell’attrice Alice Marcato. Alla regia audio video e luci Simone Stecchi. Presenterà la serata Monica Braiati.
L’appuntamento per il pubblico, è quindi per il prossimo martedì 24 gennaio alle ore 21:15 presso la Sala Estense in Piazza Municipale a Ferrara, con ingresso a offerta libera. La Compagnia teatrale La Vipera, la Contrada Rione San Paolo e il presidente Pier Francesco Perazzolo, desiderano ringraziare l'Amministrazione Comunale di Ferrara per la cortese concessione dello spazio teatrale.

 

Lunedì, 12 Dicembre 2016 11:04

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

La Compagnia teatrale "La Vipera" comunica il cambio data dello spettacolo teatrale dal titolo "Il segreto del marchese" in calendario venerdì 16 Dicembre alle ore 21:00 presso la Sala Estense.

Per cause tecniche, il nuovo programma prevede la messa in scena della commedia il giorno MARTEDÌ 24 GENNAIO ALLE ORE 21:15

Durante la serata il pubblico verrà allietato da piacevoli intervalli di danza medievale a cura del gruppo Armonie di Danza. Ingresso libero.

Martedì, 13 Settembre 2016 15:42

Cena della Vittoria

La Contrada San Paolo si pregia di presentare a tutto il Rione e alla cittadinanza la CENA DELLA VITTORIA, per festeggiare il trionfo nelle corse dei putti e delle putte. Per la prima volta nella storia del Palio moderno la nostra Contrada può vantarsi di aver conquistato nella stessa edizione entrambi e Palii di San Paolo e San Romano. L’evento è in programma:

SABATO 17 SETTEMBRE 2016 alle ore 20:30

nella splendida cornice rinascimentale del Chiostro Piccolo della Chiesa di San Paolo in Via Boccaleone n. 19 a Ferrara. 

Necessaria la prenotazione.
Telefonare al 3477218296 - oppure via mail all'indirizzo segreteria@rionesanpaolo.com entro giovedì 15 settembre. 
Menù fisso, euro 25,00 a persona. Ragazzi dagli 8 ai 15 anni euro 15,00. Bambini sotto gli 8 anni euro 5,00. Bevande incluse.
Menù della cena: Aperitivi, antipasto con affettato di salumi misti, cappellacci di zucca al ragù, arrosto di maiale con contorno, dolce della vittoria.

Martedì, 21 Giugno 2016 14:07

Piazza Ariostea e i quattro palii

Tratta dal post di Patrizio Benini
 
Ci auguriamo possano definitivamente considerarsi chiuse le polemiche che durante questo mese di maltempo hanno costretto gli organizzatori del Palio a rimandare per ben tre volte la tanto attesa Corsa dei Cavalli. Vogliamo però lasciarvi alla lettura di questo significativo passo tratto dall’articolo “Le Piazze del Palio di Ferrara”, apparso due anni fa sul portale listonemag.it, che fa capire come la tanto amata Piazza Ariostea deve la sua originale connotazione proprio al Palio di Ferrara:
 
“Poi giunge inesorabile l’ultima domenica di maggio, la giornata predisposta alla conquista dei quattro palii: verde dedicato a San Paolo per la corsa delle putte, rosso di San Romano per la corsa dei putti, bianco dedicato a San Maurelio per la corsa delle asine ed infine giallo o dorato dedicato a San Giorgio per la corsa dei cavalli. Il fervore della gara ha come spazio d’espressione Piazza Ariostea, concepita nell’ambito dell’Addizione voluta da Ercole I d’Este nel 1494. L’ingegno di Biagio Rossetti progettò il Foro Ferrarese così che fosse circondato, come da manuale, in gran parte da palazzi Rossettiani dotati di portico. Piazza Ariostea non è però centrata sul decumano dello schema romano dell’Addizione Erculea, dunque non su corso Ercole I d’Este, ma risulta tangente al Cardo, La Giovecca: l’incrocio fra il cardo e il decumanus è riservato infatti al Quadrivio degli Angeli, ovvero l’insieme degli angoli di Palazzo dei Diamanti, Palazzo Prosperi-Sacrati e Palazzo Turchi di Bagno, i tre palazzi che vi si affacciano. La piazza così pensata, dunque, non era alimentata dalle arterie urbane principali e non riuscì mai a svolgere appieno la sua funzione di centro e di mercato per la quale era stata progettata dal Rossetti; anzi, il portico del Foro è rimasto incompleto e la piazza pare addirittura sovradimensionata rispetto al contesto urbanistico.
 
Tratta dal post di Patrizio BeniniNegli anni ’30, in una Piazza Ariostea rigorosamente pavimentata e sviluppatasi su di un unico livello, venne scavato il catino della piazza: proprio quando il Palio torna a vivere, nel 1933, la piazza fu trasformata sulla scia dello Square inglese. A Londra, il grande architetto Inigo Jones progettò il Covent Garden come Piazza pavimentata e porticata, con la funzione di centro e sede di un importantissimo mercato ispirandosi alla Piazza Ducale di Livorno, ed il Lincon Inn’s Fields come parco: sì, proprio come parco, infatti le città non presentano spazi verdi nel loro centro.
 
Il parallelo con Piazza Ariostea è chiaro: nata per essere una piazza pavimentata all’italiana e centro della nuova città Rinascimentale, è diventata un parco, arena del gareggiare in memoria dello straordinario Palio corso nel 1471 per festeggiare l’investitura a primo Duca di Ferrara del Marchese Borso d’Este. A pochi passi da qui, sul Cardo di Ercole Primo d’Este, si svolge il Corteo: la suggestiva sfilata in costume rinascimentale parte dalla Porta degli Angeli (ingiustamente detta Casa del Boia) e le centinaia di figuranti, disposti secondo schemi precisi dai coreografi, raggiungono il Castello Estense percorrendo a passo lento la via più bella d’Europa, l’antica via dei Piopponi conservata in modo sublime, coi suoi ciottoli e la sua luce fioca, in una magica atmosfera che prosegue fino negli spettacoli drammatizzati dai rioni e dai borghi, spettacolo conclusivo della serata a Piazza Castello.
 
E dunque, spettatori, quando la recita comincia, ancorate gli occhi al volteggiare delle bandiere, ai fantini ansimanti, agli orli dei costumi, ma pensate anche ai palazzi che vi circondano, ai ciottoli su cui poggiate i piedi, alle piazze in cui accorrete: secoli di storia non ne possono scalfire la meraviglia, non quando il progetto ha l’ambizione di trascendere il contingente. La Storia si adagerà sulle piazze, sui porticati, su ogni mattone con leggerezza, avvalorando la buon opera che vuole tendere al futuro, e lasciando il peso dell’incuria e del degrado per ciò che è stato costruito per costruire, non per restare. A questo millennio serve un nuovo criterio di realizzazione, studiamo le menti del passato e impariamo dalla nostra Cultura.”
 
Martedì, 07 Giugno 2016 10:45

COMUNICATO

LA CORSA AL PALIO DI SAN GIORGIO SI TERRÀ SABATO 11 GIUGNO 2016.

Questo il programma: 

Venerdì 10 giugno si effettueranno le visite ai Cavalli, secondo il programma e gli orari di venerdì 3 giugno scorso. I cavalli sono gli stessi 8 che hanno sostenuto la prova generale del 28 maggio.

Sabato 11 giugno al mattino si terrà la prova generale in Piazza Ariostea secondo la seguente scaletta: arrivo dei cavalli alle ore 08:15 – entrata dei cavalli nel tondino alle ore 08:45 – prova dei cavalli alle ore 09:00. A seguire test antidoping per i fantini presso la sede dell’Ente Palio. Le Contrade hanno facoltà di cambiare i fantini fino alle ore 10:00 di sabato 11 giugno, come previsto dal regolamento dell’Ente Palio.

Sabato 11 giugno alle ore 16.00 sfilerà il Corteo Storico della Corte Ducale e delle otto Contrade (composto da 70 figuranti per ogni contrada) con partenza da Piazza Ariostea. Al termine dei Corteo Storico, verrà preparata la pista per poter correre il Palio. Il Mossiere sarà cambiato, vista l’impossibilità di Bircolotti ad essere presente; il nuovo nome sarà comunicato in questi giorni.
Il Palio di sabato 11 giugno sarà aperto a tutti e non occorrerà acquistare il biglietto. L'ingresso sarà a pagamento soltanto per i posti nelle tribune, alle quali si potrà accedere anche con il biglietto comprato per il Palio del 29/05 (non disputato) o per quello del 05/06 (disputato in parte).

Martedì, 31 Maggio 2016 13:22

Francesco Rangone

FRANCESCO RANGONE 


E' prematuramente mancato all'affetto dei suoi cari Francesco Rangone

La Contrada Rione San Paolo si unisce al dolore della famiglia e vuole ricordare con amicizia e stima colui che per diversi anni ha rappresentato l'insegna della Ruota con l'incarico di Presidente dell'Associazione.

I funerali avranno luogo domani, mercoledì 1 giugno alle ore 8:30, con partenza dall'Arcispedale Sant'Anna di Cona per l'Aula del Commiato della Certosa dove sarà celebrata la Santa Messa. Non fiori ma donazioni alla C.R.I. di Ferrara.

Un tenero abbraccio da tutta la Contrada.

Ferrara, 31 Maggio 2016

La Compagnia Teatrale "La Vipera" e il gruppo "Armonie di Danza" del Rione San Paolo desiderano invitare tutti gli amici del Palio di Ferrara alla serata dedicata a Daniele Bregola e Gianni Brescanzin. Con questo momento di puro teatro e intermezzi di danza la Contrada San Paolo vuole ricordare due grandi protagonisti del Palio di Ferrara che, da alcuni mesi, non sono più con noi.

La serata si svolgerà domani, venerdì 8 gennaio 2016, a Ferrara alle ore 21:15, presso la Sala Estense in Piazza Municipale, con ingresso ad offerta libera.

La serata sarà costituita, come ha spiegato Pier Francesco Perazzolo (Presidente della Contrada San Paolo e attore ed autore di alcuni dei testi della Compagnia teatrale), da due atti unici ambientati nel 1.400, che riprendono momenti storici documentati, ma riportati sulla scena in libera trasposizione dei personaggi.

Programma della serata:

  • introduzione con danze medievali a cura del gruppo Armonie di danza;
  • Chichibio e la gru - libero adattamento a cura di Massimo Bellati di una novella del Boccaccio;
  • secondo intermezzo di danze a cura del gruppo Armonie di danza;
  • rappresentazione de "Il Processo" scritto da Piero il ferrarese detto Pierino.

 

Interpreti: il Marchese Niccolò III (Cristian Marchioni Campi), lo scrivano (Sergio Montanari), Volpino (Pier Francesco Perazzolo), Madonna Caterina (Susanna Benini), Madonna Isabella (Giulia Tiozzo), Cecco (Andrea Rimondi), la guardia (Giorgio Vallini), Berta (Serena Costabile) e il boia (Massimo Brescanzin).

Clicca qui per l'invito

Pagina 1 di 7